Recentemente Google ha aggiornato uno dei suoi developer documents per chiarire che il dynamic rendering non è sinonimo di cloaking.

Come ha detto Martin Spitt di Google, questa notizia non sarà di certo una sorpresa per il popolo del web, tuttavia, data la richiesta frequente di chiarimenti in merito, hanno rituenuto doveroso offrire una spiegazione ufficiale.

La documentazione aggiornata riporta che il Googlebot in genere non considera il dynamic rendering alla stregua di un cloaking. E fino a che continuerà a produrre gli stessi contenuti di sempre non verrà visualizzato da Google come tale.

In più Google ha chiarito che neanche le pagine di errore (error pages) prodotte in seguito all’implementazione del dynamic rendering verranno considerate cloaking.

L’unico caso in cui il dynamic rendering potrebbe essere considerato cloaking è riconducibile alla scelta di offrire contenuti differenti ad utenti e crawler.

Ad esempio, si pensi a un sito web che offre agli utenti una pagina dedicata ai gatti ed ai crawler invece una pagina dedicata ai cani. In questo caso possiamo parlare di cloaking.

E’ importante che Google chiarisca tutto ciò poiché il cloaking rappresenta una violazione delle linee guida. Ciò significa che chiunque faccia cloaking impatterà negativamente sul proprio posizionamento e sarà anche soggetto a sanzioni.

Se invece si fa un uso corretto del dynamic rendering, allora non c’è nulla da temere.

Non tutti i siti devono ricorrere al dynamic rendering. Questo è destinato per lo più ai contenuti generati da JavaScript, che cambiano rapidamente, oppure a quei contenuti che utilizzano le funzionalità di JavaScript non supportate dai web crawler.

Quale vantaggio si ottiene dall’utilizzo del dynamic rendering? Si aiuta il Googlebot ad effettuare la scansione e si rende più veloce il contenuto di JavaScript e questo di sicuro porta ad una più rapida indicizzazione nei risultati di ricerca.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Maria Pia Fracchiolla

About Maria Pia Fracchiolla

Maria Pia Fracchiolla è una web writer. Scrive e parla troppo (in quattro lingue diverse, tra queste il giapponese). Custodisce e sostiene una cura maniacale per le fonti, le migliori possibilmente. Prima di iniziare l’attività professionale di scrittura ha conseguito la maturità classica e studiato inglese, tedesco e spagnolo presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università Aldo Moro di Bari, dove si è laureata. Maria Pia scrive per blog, siti e social. Ama la cultura in genere, soprattutto nelle sue declinazioni artistiche, musicali, letterarie e antropologiche, senza disdegnare il piglio “cool&smart” delle tendenze attuali.