Google sta aggiornando il Rich Results Test per supportare tutte le funzionalità avanzate dei risultati supportate dalla ricerca di Google.

Google sta ufficialmente passando il Rich Results Test dalla versione beta a quella ufficiale e ora supporta completamente tutte le funzionalità di ricerca avanzata di Google Search. Stando così le cose, ha deciso che è anche il momento di eliminare il vecchio strumento di test dei dati strutturati.

Lo strumento di test dei dati strutturati sarà ancora disponibile per un breve periodo, ma è consigliabile familiarizzare con l’utilizzo del Rich Results Test già da adesso.

Google sottolinea i seguenti vantaggi del Rich Results Test rispetto al precedente strumento sui dati strutturati:

  • Mostra quali miglioramenti delle funzionalità di ricerca sono validi per il markup che stai fornendo
  • Gestisce in modo più efficace il markup dei dati strutturati caricati dinamicamente
  • Esegue il rendering delle versioni mobile e desktop di un risultato
  • È completamente allineato con i rapporti di Search Console

Un’altra capacità del Rich Results Test che lo distingue è la possibilità di testare un URL intero di una pagina o uno snippet di codice isolato. In un post sul blog, Google spiega alcune cose sul Rich Results Test su cui i SEO più esperti hanno già probabilmente familiarità.

“Il test restituisce errori e avvisi rilevati sulla tua pagina. Tieni presente che gli errori escludono la visualizzazione della tua pagina come risultato completo. Sebbene gli avvisi possano limitare l’aspetto, la tua pagina è ancora idonea a essere visualizzata come risultato avanzato. Ad esempio, se ci fosse un avvertimento per una proprietà di immagine mancante, quella pagina potrebbe comunque apparire come un Rich Results, senza un’immagine.”

Altre Informazioni sul Rich Results Test di Google

Il Rich Results Test di Google è stato introdotto nel 2017 come soluzione per testare rich snippet, rich card e altri tipi di elementi “rich” che possono essere visualizzati nei risultati di ricerca.

Offre una rappresentazione più accurata di come viene visualizzata una pagina nei risultati di ricerca, nonché la possibilità di testare dati strutturati all’interno di contenuti caricati dinamicamente. Questo strumento è in grado di testare origini dati come JSON-LD, Microdata e RDFa.

Quando è stato introdotto per la prima volta, il Rich Results Test ha supportato solo quattro tipi di dati strutturati: ricette, lavori, film e corsi. Lo strumento di test dei dati strutturati di Google era ancora necessario per testare qualsiasi altro tipo di markup utilizzato in una pagina.

Ora il Rich Results Test è in grado di testare tutti i tipi di markup supportati anche dai risultati di ricerca di Google. È meno necessario che i proprietari dei siti abbiano accesso a entrambi gli strumenti, quindi ha senso per Google solo eliminare lo strumento più vecchio e meno capace a questo punto.

Per facilitare la transizione per le persone che non hanno familiarità con il Rich Results Test, Google offrirà comunque lo strumento di test dei dati strutturati per un tempo limitato.

Tuttavia, se usi regolarmente gli strumenti di test di Google nel tuo flusso di lavoro, abituarti al Rich Results Test dovrebbe essere davvero facile e vantaggioso.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Filippo Jatta

About Filippo Jatta

Filippo Jatta è consulente SEO per liberi professionisti e imprenditori. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l'Università Luigi Bocconi di Milano, dal 2008 è SEO specialist. Aumenta traffico e visibilità online di blog, e-commerce e portali, posizionando siti web su Google. Offre servizi di posizionamento sui motori di ricerca e corsi SEO, sia base che avanzati.