Google: CTR, Tempo di Permanenza e altri Segnali UX Sono Miti SEO

Google: CTR, Tempo di Permanenza e altri Segnali UX Sono Miti SEO

Di recente, all’interno del Reddit AMA (Ask Me Anything), vi è stata una spiegazione chiara ed esaustiva da parte di Gary Illyes in merito alle teorie su Google riguardo l’uso di UX o segnali di comportamento come CTR e tempo di permanenza per il posizionamento sul motore di ricerca: “generalmente sono spazzatura”.

Perché? Perchè  “la ricerca è molto più semplice di quanto la gente pensi. Quei parametri possono facilmente essere sporcati e manipolati”.

E lo ha fatto anche sferrano un colpo al fondatore di Moz, Rand Fishkin, che ha spesso prodotto studi sostenendo che Google utilizzi questo genere di parametri per il posizionamento.

Gary Illyes scrive che “tempo di permanenza, CTR, qualunque sia la nuova teoria di Fishkin, si tratta generalmente di spazzatura. ”

Google ha anche spiegato da oltre un decennio – in maniera tra l’altro chiara e coerente – che questi parametri non vengono utilizzati perché sono facilmente spammabili.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web

CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

filippo.jatta@hotmail.it

<p>Filippo Jatta è consulente SEO per liberi professionisti e imprenditori. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, dal 2008 è SEO specialist. Aumenta traffico e visibilità online di blog, e-commerce e portali, posizionando siti web su Google. Offre servizi di posizionamento sui motori di ricerca e corsi SEO, sia base che avanzati.</p>