Google può selezionare una URL canonica in base alla preferenza percepita dal tuo sito e in base anche alla URL che risulta essere più utile all’utente.

E’ quanto affermato da John Mueller, l’analista di tendenze per i webmaster di Google, durante la nona edizione di #AskGoogleWebmaster del mese di settembre.

Ad un certo punto, però, è stata posta una domanda cruciale. Qualcuno infatti ha chiesto a Mueller di spiegare le ragioni per cui Google può scegliere una pagina diversa come URL canonica, nonostante la tua preferenza sia stata un’altra.

Prima di rispondere alla domanda Mueller ha voluto contestualizzare il suo intervento fornendo degli esempi di configurazioni comuni in cui più URL univoche portano allo stesso contenuto.

Ad esempio quando la pagina iniziale è accessibile come index.html o quando entrambe le versioni, in minuscolo e maiuscolo, di una URL portano alla stessa pagina.

Ai fini della ricerca, non ha molto senso indicizzare e mostrare tutte queste versioni, quindi, secondo il consiglio di Mueller, faresti bene a sceglierne una e a concentrarti su di essa.

Cerca di selezionare la canonical URL seguendo due linee guida generali: in primo luogo, pensa alla URL che il sito vuole che usiamo, in altre parole, chiediti: qual è la preferenza del sito?

E in secondo luogo, domandati quale URL sarebbe più utile per l’utente.

Circa la “preferenza del sito”, Mueller ha affermato che Google tiene conto di una serie di fattori, tra cui:

  • Il tag canonical presente nella pagina;
  • Redirect;
  • Link interni;
  • URL nel file Sitemap XML;
  • URL HTTPS su URL HTTP;
  • Le URL considerate “più belle”.

Google considera per ogni potenziale canonical URL i fattori che tra questi sembrano essere più coinvolti e infine sceglie quella in cui convergono più fattori.

Il consiglio di Mueller: se sei il proprietario di un sito e hai una forte preferenza per alcune URL che desideri mostrare agli utenti durante la ricerca, ricorda che in primis devi assicurarti di utilizzare tali preferenze in modo coerente all’interno di tutto il tuo sito web.

In teoria i motori di ricerca non sono in grado in di imbattersi in nessuna alternativa, quindi se hai una preferenza, attieniti ad essa.

Ma cosa succede quando invece viene scelta una URL diversa? Beh, nulla di grave.

In fondo si tratta soltanto della URL mostrata nella ricerca.

Se i sistemi di Google scelgono una URL diversa come canonical URL, il sito si posizionerà comunque nella ricerca, allo stesso modo.

Se di tanto in tanto viene scelta una URL diversa, stai tranquillo, non influirà negativamente sul tuo sito. L’ha dichiarato anche Mueller.

Una postilla. L’uso dell’attributo rel = canonical assieme al consolidamento dei tuoi segnali mediante la standardizzazione della URL ed alle varie pratiche di linking, consentiranno al tuo sito di tenere sotto controllo i contenuti duplicati, inoltre garantirà che i motori di ricerca indirizzino gli utenti verso le pagine desiderate.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Maria Pia Fracchiolla

About Maria Pia Fracchiolla

Maria Pia Fracchiolla è una web writer. Scrive e parla troppo (in quattro lingue diverse, tra queste il giapponese). Custodisce e sostiene una cura maniacale per le fonti, le migliori possibilmente. Prima di iniziare l’attività professionale di scrittura ha conseguito la maturità classica e studiato inglese, tedesco e spagnolo presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università Aldo Moro di Bari, dove si è laureata. Maria Pia scrive per blog, siti e social. Ama la cultura in genere, soprattutto nelle sue declinazioni artistiche, musicali, letterarie e antropologiche, senza disdegnare il piglio “cool&smart” delle tendenze attuali.