In un nuovo video, di recente lanciato da Daniel Waisberg, si è parlato di un tema che sta preoccupando molto i gestori e proprietari di siti web relativamente all’uso della Sitemap XML: all’interno del video, infatti, è emerso che i siti non necessitano di Sitemap XML a meno che non rientrino in una delle tre categorie che sono state ampiamente descritte e proposte all’interno dello stesso.

Queste informazioni sono state fornite nell’ultimo episodio relativo alla serie di formazione sulla Search Console di Google su YouTube.

Il video si concentra sulle nozioni di base su come utilizzare il rapporto Sitemap in Search Console.

È probabile che tu abbia già familiarità con il rapporto Sitemap in Search Console e che potresti persino fare riferimento ad esso su base regolare per i siti che gestisci.

John Mueller di Google ha realizzato un cameo nel video per sollevare la domanda seguente: se non ho la Sitemap XML, Google sarà comunque in grado di trovare tutte le mie pagine?

Vediamo insieme quali sono state le risposte esaurienti in merito.

Google Può Trovare Pagine Senza una Sitemap XML?

Di solito, se il sito è relativamente piccolo e le sue pagine sono tutte correttamente collegate tramite link interni, Googlebot è perfettamente in grado di individuare il giusto contenuto e, sempre secondo quanto emerge dalle informazioni di Waisberg, potrebbe non essere indispensabile preoccuparsi di avere una Sitemap XML.

È però altrettanto vero che se il sito soddisfa uno dei seguenti criteri, una Sitemap potrebbe aiutare Google.

In particolare, la Sitemap potrebbe essere particolarmente utile se:

  • Il sito è davvero grande e corposo, e presenta un numero abbastanza elevato di link e contenuti;
  • Hai pagine orfane, che non ricevono link da nessun’altra pagina;
  • Il sito è nuovo o è prossimo a ricevere dei cambiamenti importanti.

In questi casi una Sitemap può aiutare a indirizzare Googlebot verso nuovi contenuti e aiutarlo a trovare pagine orfane.

È inoltre possibile utilizzare una Sitemap per stabilire la priorità dei contenuti da sottoporre a scansione per primi, il che è utile in particolar modo per i siti di grandi dimensioni.

Attenzione però: perché, dalle parole si Waisberg, emerge comunque che una Sitemap non offre alcuna garanzia specifica, il che sta a significare che Google non eseguirà sempre la scansione di tutti gli URL inclusi all’interno di una Sitemap.

Al contrario, non includere gli URL in una Sitemap non garantisce che non vengano sottoposti a scansione.

Questo ci fa capire quindi che Google è in grado di trovare le pagine, a prescindere dalla loro presenza o meno all’interno di una Sitemap.

Non Ci Sono Rischi nell’Avere una Sitemap

Se non sei sicuro che il tuo sito ne abbia bisogno o meno, crea una Sitemap XML perchè male non fa.

Anzi, è del tutto possibile che, Nella maggior parte dei casi, il tuo sito trarrà vantaggio dall’avere una Sitemap.

Google consiglia le Sitemap Automatiche

Quando si tratta di creare sitemap, Google consiglia nello specifico di utilizzare Sitemap generate automaticamente anziché crearne una manualmente.

Idealmente, il sistema che esegue il tuo sito web creerà automaticamente i file delle Sitemap XML.

Infine, è anche importante prestare attenzione ai siti di file Sitemap. Se il tuo sito è così grande da richiedere più file sitemap per contenere tutti gli URL, creane diverse.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Simona Mastromarino

About Simona Mastromarino

Sono una webwriter freelance laureata in comunicazione e specializzata in Luxury Hotel Management. Dall’animo un pizzico wild, ho da sempre una passione non troppo segreta per la scrittura artistica e per la cultura giapponese.