In un recente Hangout di Google Webmaster Central, John Mueller ha risposto a una domanda sulle migliori pratiche per l’anchor text sui link interni. Ha risposto al quesito ed ha fornito alcune informazioni sull’impatto dell’anchor text dei link interni di un sito sulla ricerca e sul posizionamento.

La Questione dell’Anchor Text

L’anchor text è il testo utilizzato quando si linka una pagina a un’altra pagina (o un sito a un altro sito). Ad esempio, quando si utilizzano le parole “clicca qui” per linkare un’altra pagina, le parole “clicca qui” sono l’anchor text.

Il contesto di questa domanda è che esiste una comprensione del fatto che l’anchor text utilizzato per collegarsi a un’altra pagina aiuterà il posizionamento della pagina per la keyword utilizzata nell’anchor text stesso.

In passato, l’utilizzo delle keyword nell’anchor text nei backlink (collegamenti da o verso un altro sito) era una tecnica usata per aiutare automaticamente il ranking di pagina in Google. Ma questo ha smesso di funzionare alcuni anni fa. L’editore che pone la domanda chiede quali sono le migliori pratiche per i link da fare per diversi tipi di pagine che riguardano lo stesso argomento.

Puoi vedere l’intero Google Hangout su Youtube a questo link e farti una tua personale idea sulla questione.

Ecco la Domanda Posta a John

“Diciamo che ho due URL forti sul formaggio nel mio sito web. Una è una pagina di e-commerce in cui è possibile acquistare formaggi. L’altra è una guida completa sul formaggio.

Quindi due pagine diverse parlano dello stesso argomento, ma entrambe davvero rilevanti. Qual è la migliore pratica per il link interno?

Va bene collegare ad entrambe le pagine usando lo stesso anchor text? O dovrebbero essere linkate in modo diverso? Ci sono alcuni suggerimenti?”

John Mueller di Google ha affermato che il link interno da una pagina a un’altra dello stesso sito aiuta Google a trovare le pagine in un sito e anche a capire di cosa tratta la pagina.

Questo è ciò che Mueller ha detto: “In sostanza, il link interno ci aiuta da un lato a trovare le pagine, quindi è davvero importante. Ci aiuta anche a ottenere un po’ di contesto su quella pagina specifica.”

Quindi ha proseguito dicendo che la parte del “contesto” proviene dall’anchor text della pagina che sta linkando. Questo è davvero un dettaglio importante. Da dove è linkata una pagina può dire qualcosa sulla pagina a cui ci si sta collegando.

Un link ha più significato (o coerenza) quando una pagina su “formaggio” si collega a un’altra pagina su “formaggio”.

Ecco come Mueller ha spiegato il concetto di contesto di un link: “Ne ricaviamo un po’ dall’anchor text del link interno. E altro ovviamente dalla comprensione di dove queste pagine sono collegate all’interno del tuo sito Web. ”

L’Anchor Text Ragionevole

Mueller incoraggia l’editore a utilizzare un anchor text “ragionevole”. Non specifica cosa intendesse per ragionevole. Ma a mio avviso, non puoi sbagliare descrivendo accuratamente ciò che l’utente si aspetta di trovare quando fa clic sul link.

Quindi, se si tratta di una pagina commerciale, ha senso un anchor text che indica la vendita di formaggi. Se si tratta di una pagina informativa, è necessario che si indichi la direzione verso un articolo informativo.

Un errore comune che molti editori commettono è usare la keyword che ha il più alto volume di ricerca come testo di ancoraggio. E questo è un brutto modo di scegliere l’anchor text.

L’editore ha chiesto se fosse corretto utilizzare la parola “formaggio” per entrambe le pagine, una pagina commerciale e l’altra informativa.

Dal punto di vista dell’esperienza dell’utente, la risposta è ovviamente no, non è una buona pratica. Il miglior testo da utilizzare è quello che descrive accuratamente ciò che l’utente troverà dopo aver fatto clic sul link.

Mueller ha ben inteso la domanda e correttamente consigliato l’editore di utilizzare un “ragionevole anchor text” e lo ha incoraggiato a fare ciò che “ha senso per i tuoi utenti” che è un buon consiglio.

Questo è ciò che John Mueller ha detto: “Quindi riguardo a questo… Pensando specificamente all’anchor text qui, non credo che tu debba fare qualcosa di specifico lì se stai già linkando a quelle pagine. Se stai usando un anchor text ragionevole per il formaggio in questo caso, suona perfettamente bene. Non credo che sia necessario modificare il testo per farlo diventare “acquista il tuo formaggio online qui” come anche l’altro in “la guida definitiva a tutti i tipi di formaggio qui”.

I Link Interni Sono un Fattore SEO?

John Mueller continua dicendo che il testo sul link interno non avrà un “effetto visibile” sul posizionamento, quindi non dovrebbe essere un fattore di posizionamento (usa la parola “ricerca”).

“È qualcosa che potresti fare se lo desideri, se ritieni che abbia senso per i tuoi utenti, ma non è qualcosa in cui vedresti un effetto visibile nella ricerca.”

Da un lato, Mueller afferma che i link interni aiutano Google a comprendere il contesto di una pagina. Contemporaneamente suggerisce anche di non aspettarsi di vedere un effetto visibile sulla ricerca.

Ciò significa che il collegamento interno è un segnale utile ma debole di ranking?

Decidi tu. Ha senso non dare troppa influenza al link interno come fattore per il posizionamento.

Ma ha anche senso lasciare che aiuti l’algoritmo non tanto nel posizionamento stesso, ma per fornire informazioni in merito al contesto della pagina specifica e dell’argomento di cui tratta.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Filippo Jatta

About Filippo Jatta

Filippo Jatta è consulente SEO per liberi professionisti e imprenditori. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l'Università Luigi Bocconi di Milano, dal 2008 è SEO specialist. Aumenta traffico e visibilità online di blog, e-commerce e portali, posizionando siti web su Google. Offre servizi di posizionamento sui motori di ricerca e corsi SEO, sia base che avanzati.