In un hangout di Google, è stato chiesto a John Mueller se i link affiliati presenti in siti che trattano argomenti YMYL, particolarmente delicati, possono essere un segnale negativo per Google.

Prima un passo indietro: cosa sono gli argomenti YMYL?

YMYL sta per Your Money or Your Life, ed è una sigla che si riferisce ad argomenti che possono avere impatto sulla vita delle persone, come la salute e la medicina, la finanza, e così via.

Sempre più persone cercano informazioni mediche online e seguono i consigli dei siti che trovano in rete.

Google è molto attenta a questi argomenti, dato che, posizionando in prima pagina siti con contenuti scarsi, si darebbe visibilità a pratiche scorrette che possono portare a un peggioramento della salute delle persone.

Ecco che quindi Google potrebbe vedere i link affiliati su questi tipi di siti come segnali negativi.

John Mueller ha risposto facendo una panoramica di come Google vede e valuta i link affiliati.

Sin dagli anni 2000 i webmaster ritenevano che Google non vedesse di buon occhio questi link, e hanno cercato di nasconderli, sia tramite dei redirect, che utilizzando JavaScript.

Google, tramite algoritmi specifici, ha spesso colpito siti che presentavano troppe pubblicità (i cosiddetti MFA, cioè i siti Made For AdSense), e questo ha spesso fatto pensare che anche i link affiliati venissero visti come segnale di bassa qualità.

Nel 2012, Matt Cutts ha esplicitamente detto che Google riconosce i link affiliati e li gestisce in maniera specifica, impedendo a questi di passare PageRank.

Tornando a noi, John Mueller ha risposto alla domanda posta che Google non considera immediatamente di bassa qualità i siti che hanno link affiliati.

L’importante è che il sito web, nel complesso, sia di qualità buona.

Spesso i siti che basano la propria vita sulle affiliazioni sono di bassa qualità, ma questa bassa qualità non è determinata dalla presenza di tali link, ma da altri elementi (contenuti scarsi, copiati, scritti male e così via).

Anche per siti che hanno link affiliati è possibile posizionarsi bene per keyword importanti, la cosa fondamentale è che soddisfino il search intent e il visitatore.

John Mueller sottolinea poi come esistano siti che fanno uso di affiliazioni ma sono comunque di ottima qualità, e che essi non hanno nulla da preoccuparsi.

Buoni affiliati potrebbero addirittura portar valore, ed essere d’aiuto nella risoluzione delle problematiche che i visitatori hanno.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web

CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO
Rosilda Sergi

About Rosilda Sergi

Mi chiamo Rosilda Sergi. Dal 2009 è iniziata la mia scalata verso la conoscenza della scrittura digitale e di tutte le sue sfumature. Nel corso degli anni, ho avuto modo di trasformare la mia passione per la scrittura e la comunicazione in qualcosa di più concreto, orientandomi verso l'espansione delle mie skills e focalizzando la mia attenzione su aspetti come l'ottimizzazione SEO e la comunicazione persuasiva.