Google ha ribadito che i link dei guest post dovrebbero essere nofollow.

John Mueller, senior webmaster e trend analyst di Google da 13 anni a questa parte, ha recentemente affermato su Twitter che i link all’interno dei guest post dovrebbero avere l’attributo nofollow. Questo non è necessariamente una novità di Google, ma ogni volta che Google torna su questo argomento il dibattito sembra accendersi vivacemente.

La Recente Dichiarazione di Google su Guest Post e Nofollow

Ecco cosa ha recentemente dichiarato Mueller su Twitter in merito ai link nei guest post: “La parte problematica sono i link: se stai fornendo il contenuto e i link, questi non dovrebbero passare segnali e dovrebbero avere lo sponsorizzato / rel-nofollow allegato. Va bene vederlo come un modo per raggiungere un pubblico più ampio.”

Gli sono state poi fatte altre domande sull’argomento e John ha risposto, due giorni dopo, su Twitter: “Essenzialmente se il link è all’interno del guest post, dovrebbe essere nofollow, anche se è un link naturale che stai aggiungendo lì.”

Non E’ una Novità

Google aveva già comunicato questo tipo di procedura precedentemente. La storia a cui fare riferimento parte proprio da Google relativamente ad un servizio che hanno interrotto. Google dichiarò: “Il guest blogging è terminato” nel 2014, dopo numerosi avvisi ai SEO e ai proprietari di siti sull’utilizzo dei guest post come tattica per la creazione di link.

Nel lontano 2013, Mueller dichiarò di non seguire i link nei guest post. Alcuni potrebbero sostenere che solo il guest posting fatto su larga scala per ottenere link è contrario alle linee guida di Google. Può essere? Ma Google ha chiaramente detto di posizionare gli attributi di nofollow su tutti i link dei guest post, punto.

Potrebbero Esserci Penalizzazioni per Questo?

No, Mueller ha anche detto nello stesso tweet “Per quello che vale niente di tutto questo è nuovo, e non sono a conoscenza di alcun piano per accelerarne le revisioni manuali. Prendiamo comunque la maggior parte di questi algoritmicamente.”

Google può e ignora questi link in modo algoritmico. Quindi un guest post su un blog per avere dei link probabilmente non è molto efficace. In un altro recente tweet di Mueller, sullo stesso argomento, ha notato che, poiché la pratica è in atto da così tanto tempo, gli algoritmi di Google son molto allenati, quindi è probabile che la maggior parte di quei link venga semplicemente ignorata automaticamente.

Google Non Dovrebbe Fidarsi di Questi Link?

Alcuni esperti SEO ritengono che Google abbia torto su questa politica. Alcuni sostengono che Google dovrebbe fidarsi dei link nei guest post. Rand Fishkin di SparkToro ha dichiarato su Twitter: “Non sono assolutamente d’accordo con l’opinione di questo rappresentante Google”, aggiungendo poi: “Davvero? Tutti i contributi a una pubblicazione che non sono stati utilizzati da un autore dovrebbero avere link nofollow? La maggior parte dei publisher lo ignora. Si fidano e appoggiano i collaboratori o non li pubblicheranno”.

Google sa anche cosa è un guest post e cosa non lo è? Questo è ciò che Will Critchlow di Search Pilot e Brainlabs ha chiesto su Twitter. Ha detto: “È anche ridicolo perché non c’è letteralmente modo di dire dall’esterno se uno scrittore è un dipendente, un incaricato, un libero professionista o un collaboratore (ad esempio il mio stato quando scrivo per Moz)”.

Molti SEO affermano che i link nei guest post funzionano ancora. Funziona ancora in quanto Google in qualche modo conta ancora quei link e ti aiutano a posizionarti meglio sulla SERP. Certo, è quasi impossibile testarlo per essere sicuri, dal momento che ci sono così tante variabili quando si tratta di indicizzare la ricerca di Google. Ma alcuni credono che funzioni.

Un divertente sondaggio su Twitter condotto da Dan Petrovic ha mostrato che molti SEO continuano a fare guest blogging con il solo scopo di creare link.

ìPurtroppo, probabilmente, Google ha preso una posizione ferma, quindi non può fidarsi dei link nei guest post. Quindi ha usato metodi sia manuali che algoritmici per non fidarsi più di quei link.

Come SEO, tendiamo a trovare qualcosa che funzioni per aiutare i nostri siti a posizionarsi meglio. Quindi lo spingiamo al limite e quando la pratica diventa un abuso allora non funziona più o Google deve agire perché viene manipolato.

Non è solo Google. Yandex per un certo periodo di tempo ha ignorato tutti i link relativi a domande commerciali perché sono stati eccessivamente manipolati. Non è finito con il risultato che i SEO hanno interrotto la link building, quindi hanno comunque affrontato il problema in altri modi.

Sembra che i guest post per i link non sia una buona strategia per il SEO. Se lo fai per il traffico e la costruzione del brand, provalo. Ma non essere sconvolto o scoraggiato probabilmente sta già ignorando quei link.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Rosilda Sergi

About Rosilda Sergi

Mi chiamo Rosilda Sergi. Dal 2009 è iniziata la mia scalata verso la conoscenza della scrittura digitale e di tutte le sue sfumature. Nel corso degli anni, ho avuto modo di trasformare la mia passione per la scrittura e la comunicazione in qualcosa di più concreto, orientandomi verso l'espansione delle mie skills e focalizzando la mia attenzione su aspetti come l'ottimizzazione SEO e la comunicazione persuasiva.