Il posizionamento SEO può essere una cosa alquanto ostica e pericolosa, se non viene fatto nella maniera giusta e conoscendo in modo preciso tutte le modalità di ottimizzazione (che, chiaramente, devi applicare nel modo corretto).

In questo articolo si parla di una scelta che spesso molte persone tendono a compiere, pensando che possa trattarsi di una soluzione opportuna ed intelligente mentre, in realtà, non solo non è utile, ma al contrario può addirittura rivelarsi dannosa per il proprio sito.

Di cosa stiamo parlando?

La scelta pericolosa spesso compiuta da molti utenti e proprietari di siti web è quella mossa dalla considerazione secondo la quale ripubblicare i contenuti su altri siti possa essere un buon metodo per migliorare la visibilità del proprio: scelta pericolosa e sbagliata perché, facendo un semplicissimo esempio, se noi prendiamo un contenuto che abbiamo già pubblicato sul nostro sito e poi distribuiamo quel contenuto altrove (e quindi lo facciamo ripubblicare su altri siti), saranno gli altri siti a posizionarsi (quelli in cui abbiamo effettuato la ripubblicazione) e non il nostro.

Potrebbe sembrare una cosa difficile da capire: perché mai un altro sito si posiziona meglio del mio, per un contenuto che è partito prima sul mio sito e poi è stato distribuito altrove?

A rispondere a questa domanda è stato Danny Sullivan di Google che ne aveva già parlato qualche tempo fa (a proposito, è bene ricordare che si tratta di un tema che è stato già più volte ampiamente trattato): secondo Google, è meglio evitare la ripubblicazione perché quel contenuto (anche se partito dal nostro sito) si trova anche su altri siti e non è detto che Google riesca ad effettuare una giusta valuazione.

Questo argomento è stato anche trattato da John Mueller che però è stato un po’ più vago sul tema, semplicemente sostenendo che è difficile stabilire in maniera generale quale possa essere risultato, caso per caso.

Inoltre, ridistribuendo quel contenuto su altri siti, le altre versioni possono posizionarsi meglio di quella originale semplicemente perché Google non la riconosce come tale e tende a considerare la versione originale come un duplicato.

Poiché è molto difficile (secondo quanto ammesso anche dallo stesso Mueller) capire per cosa un sito si posiziona (se per una determinata query, per un contenuto, o per un milione di altri fattori) è bene prestare attenzione alla redistribuzione dei contenuti su altri siti.

Chiaramente, molto importante è anche controllare che altri utenti di altri siti non rubino i nostri contenuti: quella è una cosa a cui bisogna prestare ancora di più la massima attenzione, e se dovesse accadere, il suggerimento di Google è quello di optare per un’unica soluzione possibile, che è la DMCA Penalty.

In sostanza, l’abbreviazione DMCA sta per Digital Millennium Copyright Act, ed è una vera e propria legge volta ad estendere i diritti d’autore: la richiesta viene effettuata dai possessori di copyright (come potrebbe essere in questo caso) per far rimuovere una pagina dai risultati di ricerca o dall’indice, a causa della violazione della suddetta regola.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Rosilda Sergi

About Rosilda Sergi

Mi chiamo Rosilda Sergi. Dal 2009 è iniziata la mia scalata verso la conoscenza della scrittura digitale e di tutte le sue sfumature. Nel corso degli anni, ho avuto modo di trasformare la mia passione per la scrittura e la comunicazione in qualcosa di più concreto, orientandomi verso l'espansione delle mie skills e focalizzando la mia attenzione su aspetti come l'ottimizzazione SEO e la comunicazione persuasiva.