Un po’ di tempo fa abbiamo comunicato che Google è in procinto di ridurre la visibilità organica ai siti che danno in affitto i propri sottomini e sottocartelle con lo scopo di guadagnare da altre società disposte a tutto per migliorare il posizionamento SEO dei propri contenuti sui motori di ricerca.

In merito a questo fenomeno dei domini in noleggio Google si è finalmente espresso oggi con un articolo ufficiale su Twitter.

Alle domande poste dagli utenti sulla possibilità che terze parti possano ospitare contenuti all’interno di sottodomini e cartelle di altri siti, Google ha risposto che la cosa non viola le sue linee guida.

Ovvero sia, tutto questo non va contro le regole. Man mano che la pratica di leasing  dei contenuti si è evoluta, anche i sistemi di Google hanno perfezionato la loro capacità di lettura, in modo da sapere oggi quali contenuti sono indipendenti dal sito principale e quali no.

Quindi Google sa anche come agire di conseguenza.

In linea di massima, il consiglio da parte dei webmaster di Google è quello di non consentire mai ad altri siti di utilizzare i sottodomini e le sottocartelle del proprio sito, per non comprometterne il posizionamento su Google.

Ma se proprio devi, allora non presentare i contenuti come facessero parte del sito principale da cui attingi, e fa’ sempre una previa supervisione del sito. Sii molto attento al grado di coinvolgimento del sito principale.

Se si desidera però ottenere un miglior vantaggio dalla ricerca è meglio fornire contenuti di qualità, con un valore aggiunto, contenuti cioè che siano il frutto dei tuoi sforzi e che riflettano il tuo “marchio di fabbrica”.

Di sicuro potrebbe sembrare la solita solfa, ma è importante sottolineare continuamente questo concetto.

Sebbene Google non sia palesemente a sfavore di questa forma di leasing dei contenuti, ribadisce costantemente l’importanza di un lavoro di qualità, che sia farina del proprio sacco. E’ questo che fa davvero la differenza.

Molto spesso chi si lascia prendere dal gioco di affittare sottodomini e sottocartelle da altri siti, tende col tempo ad abusarne e quindi è destinato a fare i conti con una serie di problemi conseguenti, più o meno seri.

Primo fra tutti il mancato posizionamento SEO sui risultati di ricerca.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento SEO su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI SUBITO AI VIDEO

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Maria Pia Fracchiolla

About Maria Pia Fracchiolla

Maria Pia Fracchiolla è una web writer. Scrive e parla troppo (in quattro lingue diverse, tra queste il giapponese). Custodisce e sostiene una cura maniacale per le fonti, le migliori possibilmente. Prima di iniziare l’attività professionale di scrittura ha conseguito la maturità classica e studiato inglese, tedesco e spagnolo presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università Aldo Moro di Bari, dove si è laureata. Maria Pia scrive per blog, siti e social. Ama la cultura in genere, soprattutto nelle sue declinazioni artistiche, musicali, letterarie e antropologiche, senza disdegnare il piglio “cool&smart” delle tendenze attuali.