Posizionamento Siti Web su Google - SEO Filippo Jatta

Ottimizzazione On Page SEO: Fatti Amare da Google!

Hai un sito web che parla di un qualsiasi argomento, e vuoi ricevere più visite?

Vuoi che il tuo sito sia più visibile sui motori di ricerca?

Ora scoprirai come impostare il tuo sito in maniera tale che Google lo tratti con un occhio di riguardo.

Per posizionare un sito su Google devi tener presente 2 macro-fattori:

  1. ottimizzazione SEO on page, spiegata in questo video-articolo
  2. link building, ovvero la SEO off page.

Oggi voglio mostrarti come ottimizzare una pagina o articolo del tuo sito.

Link Building Strategy: Tutto Quel Che Ti Occorre Per Iniziare

Oggi tratterò un aspetto importantissimo per aumentare il traffico del tuo blog: come fare link building SEO.

Leggendo scoprirai tutto quello che ti serve per iniziare a ottenere i primi link, in maniera sicura e ottenendo risultati.

Ogni consulente SEO o agenzia SEO sa che l’Off-Page è ad oggi fondamentale perchè è una delle armi più potenti che abbiamo per posizionare i nostri siti.

Visto che la SEO link building è un argomento così importante ecco una maxi guida per poter ottenere i primi link e buoni risultati!

Abbiamo già detto che per posizionarci in prima pagina sui motori di ricerca dobbiamo effettuare 2 operazioni:

  1. Ottimizzazione SEO On-Page del sito
  2. Posizionamento Off-Page: la link building (descritta appunto in questo articolo)

Entrambi i passaggi sono importanti.

Link Building Definizione

La SEO link building è la creazione di link. Grazie ai link noi rendiamo il sito autorevole e meritevole di ottenere più visibilità su Google.

La link building è semplicemente l’ottenimento di link da siti diversi dal tuo.

E’ bene sottolineare che esiste un’attività parallela, denominata link earning.

Mentre con la link building andrai a “ottenere da te” i link verso il tuo sito, con la link earning si punta molto sulla qualità dei contenuti del proprio sito e sui link spontanei, che giungeranno dalla rete.

Aggiorno costantemente questo articolo in base alle ultime novità. Le nozioni all’interno di questa guida sono aggiornate e perfettamente funzionanti anche dopo gli ultimi aggiornamenti di Google.

In questo SEO case study scoprirai se, infarcendo un articolo di parole chiave in maniera poco naturale, si viene premiati da Google o meno.

Uno dei più noti miti sulla SEO (anzi, forse il più noto di tutti) è quello della keyword density.

C’è infatti chi sostiene che, ripetendo un numero superiore di volte una determinata parola chiave all’interno di una pagina web, si ottengano migliori risultati a livello di posizionamento su Google.

Chi conosce un minimo la SEO sa che si tratta di un mito, però personalmente non avevo ancora svolto un test a riguardo.

Cos’è Yoast SEO

Molto spesso mi vien chiesto come usare Yoast, noto polivalente plugin WordPress.

Molte volte chi si affaccia alla SEO inizia a usare tale plugin in maniera errata. Con questo articolo voglio quindi far chiarezza sul modo corretto di utilizzarlo, e soprattutto su come non va utilizzato.

Chiariamo un concetto fondamentale: Yoast è (sto scrivendo a febbraio 2017) uno strumento stupido, che non può, in quanto stupido, dare indicazioni e consigli per l’ottimizzazione SEO on page di un contenuto per un algoritmo come quello di Google (che ha certamente dei limiti, ma è estremamente più intelligente di quello di Yoast).

matt-cutts-nofollow

Cos’è il Nofollow

Google sta invitando sempre più spesso ad utilizzare il comando “nofollow” per i link in uscita. Parlo di questo argomento nel mio corso SEO online, ma ho deciso di approfondirlo anche qui sul blog. Nella prima parte dell’articolo c’è un riassunto della situazione, mentre nella seconda parte le mie considerazioni personali su come questo influisce il lavoro di posizionamento dei siti web. buona lettura! 🙂

Come spiego nella guida al posizionamento su Google, Google considera ogni link proveniente da un sito web A e diretto a un sito web B come un voto. A parità di altre condizioni (struttura, velocità, contenuto, ottimizzazione, ecc) un sito con più link di qualità (quindi più voti) ottiene maggiore visibilità sulla rete.

Esperienza Utente e SEO: Come Soddisfo Entrambi con il Mio Menu di Navigazione?

Oggi, con un case study, voglio mostrare i risultati ottenuti in pochi giorni su un sito al quale ho lavorato, grazie alla modifica della struttura del menu di navigazione.

Parliamo di un aumento del 416,5% ottenuto in 4 mesi.

Sappiamo che gli elementi principali per posizionare un sito web sono:

Oggi soffermiamoci su un elemento fondamentale della struttura di un sito: il suo menu di navigazione.

Quando si progetta un sito bisogna tener conto di 2 fattori, che devono andare a braccetto: ottimizzazione SEO ed esperienza dell’utente (la cosiddetta UX).

Sono Filippo Jatta
. Sono un SEO Specialist presso