Vorresti addentrarti nel mondo del posizionamento SEO, ma ti senti spaventato dagli innumerevoli termini tecnici e da concetti troppo complessi?

Questo semplice tutorial ti guiderà alla scoperta di tutto ciò che devi sapere per iniziare la tua scalata verso la vetta della prima pagina.

Ti aiuterò a muovere i tuoi primi passi, mostrandoti tutto il necessario con degli esempi intuitivi e utilizzando un linguaggio semplice e di facile comprensione.

Ho creato 4 video gratuiti in cui ti spiego il mio esatto metodo, per permetterti di ottenere i miei stessi risultati.

Scaricali gratuitamente cliccando sul pulsante sotto il video, e inizia questo percorso con me. Altrimenti, continua la lettura dell’articolo più in basso.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web

    Tutorial per Indicizzazione e Posizionamento

    Ora ti mostro una versione semplificata dell’intero processo di ricerca, suddiviso in tre parti: scansione o crawling, indicizzazione e ranking in SERP, cioè dei risultati di ricerca.

    Trovare i contenuti, metterli nell’indice e mostrarli agli utenti quando opportuno.
    Ecco le fasi principali da tenere a mente.

    Mi presento: sono Filippo Jatta, sono consulente dal 2007.

    Mi sono laureato e specializzato nel 2007 in Economia, Organizzazione e Sistemi Informativi presso l’Università Bocconi di Milano.

    Per contattarmi usa il form in fondo alla pagina o scrivimi su whatsApp al numero 348 09 06 338.

    Crawling

    Immagina di dover esplorare un paese sconosciuto. Inizi esplorando una piccola città e poi percorri una strada che ti conduce alla città successiva.

    Poi torni al punto di partenza e prendi un’altra strada che ti porta in un’altra città e poi un’altra ancora per la città successiva.

    Se percorri tutte le strade possibili dal tuo punto di partenza, riuscirai ad esplorare ogni città del paese.

    Google funziona in questo modo, con l’unica differenza che le città rappresentano le pagine mentre le strade che collegano una città ad un’altra sono dette: “backlink”.

    Parte da una pagina web e trova i collegamenti contenuti in essa e li segue per scoprire altre pagine web. E poi continua trovando altri collegamenti in quelle pagine, nelle pagine successive e in quelle dopo ancora. Così facendo, arriva a scoprire praticamente tutto il web.

    E come ci riesce?

    Utilizza un programma per computer che viene comunemente chiamato “crawler” per “scansionare” o scoprire pagine e collegamenti. I crawler sono talvolta chiamati anche “spider”.

    Indicizzazione

    Dopo aver trovato le pagine sul Web, gli spider quindi estraggono dei dati da queste e li memorizzano, o “indicizzano” nel database, per poi permettere che vengano visualizzati nei risultati di ricerca.

    Vogliamo garantire che i dati che indicizza dopo la scansione delle nostre pagine siano il più precisi possibile. Ciò rende molto più probabile che vengano visualizzati nei risultati di ricerca e ben visibili.

    Ranking e Algoritmo

    Quando inserisci una query di ricerca, ovvero una chiave, il motore di ricerca sfoglia nel suo database le pagine web più pertinenti rispetto alla tua query e le visualizza come risultati di ricerca.

    La rilevanza della pagina è determinata dal suo algoritmo.

    Tutorial SEO all’Ottimizzazione per Google

    Ora sappiamo che le pagine Web devono essere sottoposte a scansione e indicizzate.

    Il che ci porta ad un grande quesito: cosa possiamo fare per aiutare questo processo? E poi… esattamente, cosa stiamo migliorando?

    L’on page si basa sulla modifica, ragionata e strategica, di elementi in una pagina web in modo che possa capire meglio di cosa si tratta, possa riconoscere quanto sia bello e di qualità e decida che quella pagina merita di ottenere visibilità.

    Tutorial SEO alla Building Off Page

    D’altra parte, la building riguarda le azioni che vengono svolte esternamente, ovvero l’ottenimento di buoni backlink in modo che consideri autorevole.

    In generale, più di qualità migliore ne hai, più le tue pagine hanno la priorità nei risultati di ricerca.

    Ecco 7 passaggi che puoi seguire con facilità, che mostra attività concrete riguardanti sia l’on page che la building.

    Fa una Buona Keyword Research

    Le persone cercano il tuo marchio o la tua attività in molti modi diversi.

    È molto importante, soprattutto all’inizio, trovare i termini più popolari con cui le persone potrebbero cercarti. In questo modo ti sarà possibile migliorare i tuoi contenuti in modo da poter soddisfare la query dell’utente.

    Hai due opzioni: fare delle supposizioni oppure utilizzare degli strumenti di ricerca per parole chiave.

    Keyword Planner, Trends e SEOZoom sono validi strumenti per cercare le parole chiave con un volume di ricerca più alto.

    Ricorda inoltre che, in generale, non è una buona idea puntare su delle keyword troppo ampie e generiche, formate da un solo termine, perchè hanno spesso concorrenza molto elevata e basso tasso di conversione.

    Crea Contenuti di Qualità

    Vuoi aumentare il traffico per un determinato argomento? Dovrai sistemare i tuoi contenuti della tua pagina tenendo conto degli “intenti di ricerca”.

    Ecco una buona notizia: non sarà necessario indovinare l’intento di ricerca. L’algoritmo, infatti, funziona già per offrire i contenuti più pertinenti per ogni query di ricerca, quindi possiamo sfruttarlo a nostro vantaggio.

    Basta osservare quali sono i migliori risultati esistenti per capire cosa stanno cercando le persone.

    Controlla, per le varie keyword che hai individuato, che risultati ci sono in prima pagina: articoli informativi, e-commerce, vetrina, portali, aziende locali e così via.

    Cerca di offrire un contenuto adeguato a quello che è mostrato in prima pagina.

    Ricorda la Scrittura e Copywriting

    E’ importante che i contenuti che crei lo siano con le tecniche di copywriting e scrittura.

    Cura quindi gli elementi fondamentali delle pagine, come meta title, H1, H2, alt tag delle immagini e via dicendo.

    Cerca anche di rendere meta title e meta description accattivanti per aumentare il CTR in SERP.

    Sfortunatamente, non esiste una scienza esatta per imparare scrivere tag e descrizioni efficaci. Si tratta davvero di empatizzare con il tuo il tuo target di riferimento e imparare a capire cosa conta per loro, quindi, di conseguenza, creare un titolo d’effetto che li induca a fare clic.

    Detto questo, ecco una piccola lista di regole che ti farà sicuramente partire con il piede giusto:

    1. Resta fedele all’intento di ricerca. Non dimenticare il passaggio precedente e non allontanarti troppo da quella strada;
    2. Evita il troncamento. Se il titolo dovesse essere troppo lungo tenderebbe a troncarlo con dei terribili puntini di sospensione. Questo sicuramente non giova alla tua percentuale di click;
    3. Se ti è possibile, cerca di includere le chiave nel titolo senza che risulti innaturale. Evita però di riempire il testo con delle keyword inutili.

    Genera URL Friendly

    Cerca di far si che i tuoi URL siano più brevi e semplici possibili. Non includere, se possibile, caratteri speciali, e fa in modo che diano immediatamente un’idea dei contenuti che si possono trovare nella pagina.

    Insomma, fa che siano user friendly.

    Lavora sulle Immagini

    Assicurati di aver cura delle immagini.

    Nome del file, titolo, ma ancora più importante, l’alt tag di ogni immagine che inserisci nella tua pagina web.

    Migliora la User Experience (UX)

    Quando scrivi un contenuto, ricorda di curarlo facendo in modo che i visitatori rimangano nella pagina e non vadano immediatamente via.

    Nel caso di un articolo, puoi seguire i seguenti consigli per migliorare la UX e il tasso di conversione delle tue pagine:

    • Utilizza la formattazione in paragrafi, grassetti ed elenchi per spezzare un po’ i testi eccessivamente lunghi;
    • Scrivi in maniera informale, come se stessi parlando ad un tuo amico. La scrittura sul web riguarda la comunicazione, non deve essere un modo per farti sembrare più intelligente;
    • Includi delle immagini al meglio per illustrare più efficacemente i tuoi punti di forza e spezzare il testo.
    • Ricorda che i video, soprattutto quelli in cui ti mostri in prima persona, creano più empatia e trust, e migliorano le conversioni.

    Fa Link Building e Ottieni Backlink i Qualità

    La building è l’attività che punta all’ottenimento di backlink, che sono molto, molto importanti.

    Cominciamo dalla base. Innanzitutto, cosa sono?

    È un collegamento ipertestuale proveniente da un altro web verso una pagina del tuo.

    Più ne possiedi e più alta è la loro qualità, maggiori sono le tue possibilità di aumentare il ranking della tua pagina e, di conseguenza, maggiore sarà la quantità di traffico che otterrai.

    Ci sono un’infinità di tattiche e strategie: guest posting, broken building o persino la ricerca di backlink dei concorrenti per replicarli.

    Anche stringere relazioni interpersonali aiuta a ottenere in maniera naturale: dopo tanti anni di lavoro come consulente, sono abbastanza conosciuto, e ho ottenuto spontanei dai miei colleghi.

    Pensa quindi a tutte quelle figure con cui hai già una buona relazione: partner, rivenditori, fornitori, clienti, agenzie.

    Fai un elenco di tutte le aziende rilevanti che potrebbero darti un backlink e iniziare a contattarle.

    Spero che questa guida ti abbia fornito sufficienti informazioni di base e suggerimenti utili per iniziare il tuo viaggio.

    Contattami ora!

    Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

    [contact-form-7 404 "Non trovato"]
    Filippo Jatta

    About Filippo Jatta

    Filippo Jatta è consulente SEO dal 2008. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l'Università Luigi Bocconi di Milano.