Google ha cominciato a visualizzare i “Core Web Vitals” nella Search Console.

I Core Web Vitals  (CWV) di Google sono un insieme di metriche ritenute essenziali per offrire una buona esperienza utente e ora hanno il loro giusto spazio all’interno della Search Console.

Sono stati introdotti nel maggio 2020 e sono un modo per misurare la qualità dell’esperienza utente fornita. Questo tool considera queste metriche “critiche” per tutte le user experience e fornisce ai proprietari dei siti un modo semplice per misurarle.

Mi presento: sono Filippo Jatta, sono consulente dal 2007.

Mi sono laureato e specializzato nel 2007 in Economia, Organizzazione e Sistemi Informativi presso l’Università Bocconi di Milano.

Per contattarmi usa il form in fondo alla pagina o scrivimi su whatsApp al numero 348 09 06 338.

I Principali Core Web nella Search Console

Questi nuovi valori e i loro rapporti, utili a velocizzare i siti web, andranno a sostituire il vecchio rapporto sulla velocità che era già presente sulla Search Console.

Sostituire il rapporto Speed con il rapporto CWV mostra come si è evoluto il pensiero in merito all’esperienza utente. C’è di più per rendere felici gli utenti oltre ad averne uno che si carica velocemente.

Per fornire una buona esperienza utente deve soddisfare determinate aspettative in termini di caricamento, interattività e stabilità visiva. Detto questo, diamo un’occhiata a cosa sono esattamente i CWV.

Quali Sono i Core Web Vitals?

Sono tre le metriche inserite nei Core Web Vitals.

Largest Contentful Paint

Largest Contentful Paint: misura la velocità di caricamento percepita e il tempo di caricamento della pagina quando è stato visualizzato il contenuto principale della pagina.

  • Una velocità ideale è di 2,5 secondi o meno.

First Input Delay

First Input Delay: misura la reattività e quantifica l’esperienza degli utenti quando effettuano la prima interazione con la pagina.

  • Una misurazione ideale è inferiore a 100 secondi.

Cumulative Layout Shift

Cumulative Layout Shift: misura la stabilità visiva e quantifica la quantità di spostamento imprevisto del layout del contenuto visibile della pagina.

  • Una misura ideale è inferiore a 0,1.

Perché queste metriche sono più importanti di altre?

Argomenta la scelta di queste metriche per i Core Web Vitals poiché analizzano importanti risultati incentrati sull’utente, sono misurabili e supportano equivalenti metrici diagnostici.

Come Leggere i Report dei Core Web Vitals

Ecco come dare un senso a ciò che vedi in questi nuovi report disponibili sulla Search Console.

Il rapporto CWV mostra le prestazioni degli URL raggruppate per stato, tipo di metrica e gruppi di URL (gruppi di pagine web simili).

Nella Panoramica è possibile selezionare le schede “Poor” (Scadente), “Needs Improvement” (da Migliorare) e “Good” (Buono).

Da ognuna delle schede puoi raggiungere il rapporto per visualizzare i valori delle prestazioni della pagina per dispositivi mobili e desktop. È possibile fare clic su singole righe nella tabella per visualizzare i dettagli sui gruppi di URL interessati da un problema specifico.

Se questo ti sembra simile alla navigazione in altri rapporti in Search Console, è perché il rapporto CWV funziona esattamente allo stesso modo.

Ho creato 4 video gratuiti in cui ti spiego il mio esatto metodo, per permetterti di ottenere i miei stessi risultati.

Scaricali gratuitamente cliccando sul pulsante sotto il video, e inizia questo percorso con me. Altrimenti, continua la lettura dell’articolo più in basso.
4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web

    Come Migliorare i Core Web Vitals

    Big G. consiglia di correggere prima tutto ciò che è etichettato come “Poor”, quindi stabilire le priorità su cosa fare in seguito in base ai problemi che riguardano la maggior parte degli URL.

    Gli utenti non tecnici potrebbero aver bisogno dell’assistenza di uno sviluppatore per risolvere dei problemi specifici. In tal caso, puoi scaricare i report per inviarli alla persona che ti assiste.

    Inoltre comunica che alcune delle correzioni di pagina più comuni dovrebbero includere:

    • Riduzione le dimensioni della pagina a meno di 500 KB.
    • Limitare il numero di risorse della pagina a 50.
    • Prendere in considerazione l’utilizzo delle AMP.

    Come altri rapporti similari, quando un problema viene risolto può essere convalidato direttamente all’interno del report della Search Console.

    Contattami ora!

    Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

    [contact-form-7 404 "Non trovato"]
    Filippo Jatta

    About Filippo Jatta

    Filippo Jatta è consulente SEO dal 2008. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l'Università Luigi Bocconi di Milano.