Arrivare primi significa ottenere più traffico organico e un migliore ranking per le parole chiave obiettivo, al fine di aumentare il numero di visitatori e la popolarità.

In questa guida ti mostro come essere primi (d’ora in poi anche “MdR”), utilizzando il posizionamento SEO.

Iniziamo con una rapida introduzione su come funzionano Google e gli altri MdR, e poi vediamo come procedere per migliorare il ranking.

Come Funzionano i MdR e Google

Bisogna fare anzitutto in modo che sia liberamente scansionabile dai crawler, cioè dai programmi utilizzati dai MdR per leggere i siti web.

Questi devono poter scansionare, cioè leggerne i contenuti.

Successivamente si passa alla fase di indicizzazione e registrazione: una volta letti i contenuti, le pagine web sono inserite e registrate nel database.

Ho creato 4 video gratuiti in cui ti spiego il mio esatto metodo, per permetterti di ottenere i miei stessi risultati.

Scaricali gratuitamente cliccando sul pulsante sotto il video, e inizia questo percorso con me. Altrimenti, continua la lettura dell’articolo più in basso.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web

    Dopo che sono stati letti i contenuti e che sono anche stati indicizzati, gli algoritmi valutano la qualità e l’autorità degli stessi, e decidono quali posizionare in SERP.

    Questa è la fase del posizionamento: gli algoritmi informatici determinano dinamicamente quale pagina web su internet è la più rilevante per una specifica query e la visualizza all’inizio, e così per tutte le altre.

    In tal modo vengono ordinate in SERP le pagine con maggior valore, che soddisfano di più il search intent, cioè l’intento di ricerca dell’utente.

    Mi presento: sono Filippo Jatta, sono consulente dal 2007.

    Mi sono laureato e specializzato nel 2007 in Economia, Organizzazione e Sistemi Informativi presso l’Università Bocconi di Milano.

    Per contattarmi usa il form in fondo alla pagina o scrivimi su whatsApp al numero 348 09 06 338.

    Questi sono i passi da seguire.

    Come Essere Primi nei Motori di Ricerca: Assicurati della Corretta Indicizzazione

    E’ necessario assicurarsi che sia stato indicizzato.

    Nel caso, per esempio, di Google, per scoprirlo digita – site:nomedeltuosito.com nella casella di ricerca.

    Se vedi un elenco delle pagine, allora ha già indicizzato e continuerà a visitarlo occasionalmente per controllare la presenza di aggiornamenti.

    Se non è elencato, visita questa pagina per segnalarlo e farlo indicizzare.

    In tal modo, sarà indicizzato in tempi brevi. Se non dovesse essere così, i problemi possono essere di due tipi:

    • Problemi tecnici: ad esempio tag noindex inseriti per errore;
    • Problemi qualitativi: ad esempio thin content e contenuti che i MdR leggono ma non desiderano proporre agli utenti per via della bassa qualità.

    Primi sui Motori di Ricerca: Migliora il Posizionamento

    Ora che è indicizzato, serve fare posizionamento sui MdR.

    Serve lavorare con l’ottimizzazione per renderlo qualitativamente superiore, dialogare bene con i crawler e meritare traffico organico e visibilità.

    Alcuni dei fattori più importanti che influenzano il ranking:

    • Qualità del contenuto della tua pagina – Le pagine dovrebbero essere piene di informazioni uniche e utili che andranno a beneficio del tuo visitatore. Sforzati di aiutare il tuo pubblico target creando contenuti di qualità che vorranno consumare;
    • Qualità e numero di link in entrata – Se altri hanno collegamenti verso il tuo (in particolare i grandi importanti che hanno contenuti correlati e affini al tuo), allora Google e gli altri MdR mostreranno il tuo più in alto, aiutandoti a migliorare la visibilità. Link di terze parti web forniscono un “pollice in su” o un voto di fiducia che segnala che il tuo contenuto potrebbe meritare di ottenere risultati importanti;
    • Mobile Friendly Website – La maggior parte delle persone utilizzano ora i telefoni cellulari per cercare informazioni sul web. Le pagine sono compatibili e facilmente usufruibili da smartphone?
    • Esso dovrebbe essere ottimizzato per i dispositivi mobili e facile da navigare in modo che gli utenti su qualsiasi dispositivo possano trovare ciò di cui hanno bisogno in modo rapido e semplice;
    • Velocità della pagina – Le tue pagine web dovrebbero caricarsi velocemente su tutti i dispositivi. Il caricamento lento delle pagine web potrebbe influire negativamente. A nessuno piace aspettare diversi secondi per il caricamento;
    • Parole chiave nel contenuto della pagina – Ovviamente, quelle che stai prendendo di mira appaiono effettivamente nel testo e nei titoli delle pagine, potrai posizionarti meglio per esse. Non fare “keyword stuffing”, cioè non riempire il contenuti di keyword. Sfrutta piuttosto i campi di ottimizzazione più importanti, come meta title, titoli e sottotitoli, alt tag delle immagini e interni per acquisire rilevanza;
    • Pagine sicure – Le tue pagine web dovrebbero essere caricate tramite https in modo che siano sicure. Google, e gli esseri umani regolari, amano vedere pagine sicure, anche se non stai elaborando carte di credito o ottenendo informazioni personali. Il loro browser Chrome sta etichettando tutte le pagine che non hanno l’SSL e il protocollo HTTPS come non sicure;
    • Struttura – Strutturalo rendendo le pagine più importanti più prominenti e linkate. In tal modo darai loro più forza, e potrai ottenere migliori risultati.

    Primi sui Motori di Ricerca: Sfrutta le Ads

    Il modo più semplice e veloce è quello di pagare per un annuncio. Se vuoi fare promozione, infatti, non sottovalutare questa possibilità.

    Ti iscrivi a Ads, su Bing Ads e sulle altre piattaforme di pubblicità online, scegli quelle che vorresti puntare, poi “fai un’offerta” su quanto vorresti pagare ogni volta che il tuo annuncio viene cliccato. Questo si chiama “pay-per-click”: perché paghi ogni volta che un utente clicca sul tuo annuncio e visita.

    Maggiore è l’offerta per click, e più rilevante e di qualità è il tuo annuncio, e meglio ti posizionerai in SERP nelle parti della pagina dedicate agli annunci a pagamento dei MdR.

    Puoi anche impostare un budget giornaliero in modo che quando il tuo budget è rispettato, il tuo annuncio non sarà più mostrato.

    Per la maggior parte delle industrie, questo è un modo piuttosto costoso ma semplice.

    Serve fare un lavoro approfondito con questi sistemi, altrimenti puoi sprecare un sacco di soldi con questa tipologia di annunci. Ti consigliamo di lasciare ad un professionista il compito di creare e gestire le tue campagne.

    Contattami ora!

    Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

      Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

      Filippo Jatta

      About Filippo Jatta

      Filippo Jatta è consulente SEO dal 2008. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l'Università Luigi Bocconi di Milano.