In questa guida ti spiego in cosa consiste, quali sono i vantaggi che può portare e i rischi nel praticarla. Ti mostro anche le tecniche di Black Hat SEO principali.

La Black Hat SEO è una pratica che va contro le linee guida dei motori di ricerca, utilizzata per ottenere un miglior posizionamento su Google o sugli altri motori di ricerca.

Queste tattiche non etiche portano a posizionare su Google siti web in genere di basso valore e spesso di spam.

Google e gli altri motori di ricerca non vogliono posizionare siti che usano queste tecniche, e cercano di penalizzarli sia a livello algoritmico che manuale.

Le tecniche di Black Hat SEO includono keyword stuffing, cloaking, e l’utilizzo di network di link privati.

Ho creato 4 video gratuiti in cui ti spiego il mio esatto metodo per posizionare su Google il tuo sito con la SEO, per permetterti di ottenere i miei stessi risultati.

Scaricali gratuitamente cliccando sul pulsante sotto il video, e inizia questo percorso con me. Altrimenti, continua la lettura dell’articolo più in basso.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo di Posizionamento su Google Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web


CLICCA QUI E ACCEDI AI VIDEO GRATIS

 

Ottimizzazione e Posizionamento SEO: Tecniche Black e White

Comparire in prima pagina nei risultati della SERP è vitale per la crescita del business, ma c'è un modo giusto e sbagliato di fare l'ottimizzazione SEO e posizionamento SEO per i motori di ricerca.

L'arte oscura del Black Hat SEO è il modo sbagliato perché cerca di giocare/eludere gli algoritmi dei motori di ricerca, piuttosto che dare delle soluzioni per l'utente.

Invece di far guadagnare alle pagine il diritto di posizionarsi in prima pagina grazie a qualità e autorevolezza, la Back Hat SEO utilizza strategie vietate da Google per raggiungere gli stessi risultati.

L'uso prolungato di queste tecniche rischia di danneggiare la tua presenza nei motori di ricerca, piuttosto che migliorarla.

La Black Hat SEO Può Causare una Penalizzazione di Google

Lo scopo dei motori di ricerca come Google è quello di fornire i migliori risultati quando qualcuno effettua una ricerca.

I motori di ricerca lavorano per fornire alle persone una grande esperienza di ricerca, dove i risultati ottenuti non includano spam. I siti web che fanno pratiche black possono essere penalizzati, cioè retrocessi nei risultati, o addirittura deindicizzati.

Lo fanno automaticamente attraverso algoritmi o azioni manuali che mirano a riconoscere e penalizzare coloro che si impegnano in pratiche di Black Hat SEO.

Tra gli algoritmi di Google più importanti nella lotta contro lo spam ricordiamo Google Panda e Google Penguin.

White Hat Vs Black Hat

Gli algoritmi dei motori di ricerca sono diventati più sofisticati nel tempo, per questo motivo si dovrebbe evitare la Black Hat SEO per progetti a lungo termine.

La White Hat SEO è un insieme di tecniche e strategie SEO che invece soddisfano le linee guida di Google, e quindi portano a risultati meno immediati, ma più duraturi e stabili.

La White Hat SEO consiste nell'offrire un sito web di qualità e una migliore esperienza utente.

Tecniche di Black Hat SEO

Ecco di seguito le principali tecniche di Black Hat SEO. Si tratta di strategie che possono portare risultati molto rapidi, ma che spesso non portano risultati duraturi.

Sono quindi tecniche che consiglio solo per fare esperimenti e test, o per progetti che hanno un breve ciclo di vita.

Keyword Stuffing

Il keyword stuffing si riferisce alla pratica di riempire il contenuto con parole chiave irrilevanti nel tentativo di manipolare la posizione della pagina all’interno dei risultati di ricerca.

Google spiega il keyword stuffing come:

  • Elenchi di numeri di telefono senza un sostanziale valore aggiunto;
  • Blocchi di testo che elencano città e stati che una pagina web sta cercando di posizionare il sito per ricerche relative a quelle città;
  • Ripetere le stesse parole o frasi in maniera innaturale.

È possibile fare ricerche di parole chiave per scoprire cosa cercano le persone, ma l'uso eccessivo di queste parole chiave nel contenuto non è una buona idea.

Piuttosto che riempire il tuo contenuto con parole chiave irrilevanti, concentrati sulla creazione di contenuti utili che si concentrano su argomenti interi, piuttosto che su una parola chiave.

Thin Content: Occhio a Google Panda

Una pratica comune del Black Hat SEO è quella di usare i contenuti di scarsa qualità che non hanno alcun valore per l’utente.

L'aggiornamento di Google Panda del 2011 ha contrastato questo problema. Molti siti con contenuti di scarsa qualità sono stati filtrati e messi ai margini delle SERP.

Cloaking

Il cloaking consiste nel mostrare un contenuto agli utenti e un altro contenuto ai motori di ricerca.

Siti web che praticano la Black Hat SEO usano una varietà di contenuti irrilevanti per l’utente ma rilevanti per i motori di ricerca.

I siti web di spam spesso usano questa tecnica per cercare di evitare che un motore di ricerca riesca a scoprire il contenuto considerato spam condiviso con gli utenti.

Sneaky Redirects

Un reindirizzamento comporta l'invio dell’utente ad un URL diverso da quello che ha digitato inizialmente.

La Black Hat SEO utilizza i reindirizzamenti per diversificare i contenuti nei confronti dei destinatari.

Sulla stessa linea del cloaking, questa tecnica potrebbe includere il reindirizzamento del crawler di un motore di ricerca a una pagina e tutti gli altri utenti a un'altra pagina.

Un altro esempio è il reindirizzamento di una pagina altamente autorevole con molti backlink verso un'altra pagina irrilevante, solo per aumentare la sua posizione nei risultati di ricerca.

Un reindirizzamento 301 passa la maggior parte della link juice da una pagina all'altra. Questo significa che qualcuno che pratica la Black Hat SEO potrebbe utilizzare i reindirizzamenti al solo scopo di manipolare i risultati di ricerca.

Abusare di Dati Strutturati e Rich Snippets

I dati strutturati consentono di modificare il modo in cui il contenuto viene visualizzato sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Questo permetterà di far risaltare i tuoi contenuti rispetto ai concorrenti.

La Black Hat SEO fornisce informazioni imprecise sotto forma di dati strutturati per ingannare i motori di ricerca e gli utenti.

Testo Invisibile

Anche l'aggiunta di parole chiave invisibili ai tuoi contenuti è una pratica vietata.

Alcuni siti web che usano le tecniche di Black Hat SEO inseriscono del testo dello stesso colore dello sfondo della pagina.

Questo significa che la pagina può apparire nei risultati di ricerca per quelle parole chiave invisibili, anche se quel contenuto non è visibile sulla pagina ai visitatori.

Link Building Sovraottimizzata e di Bassa Qualità (Forum, Blog Comments, Directory): Occhio a Penguin

Fino al 2012 era facile posizionare un sito su Google con link building di bassa qualità: bastavano link con anchor text ottimizzata in gran quantità.

Con Google Penguin, il motore di ricerca ha iniziato a valutare meglio la qualità dei link e a colpire siti web che facevano uso di link artificiali atti a manipolare il ranking.

Inoltre vecchie tecniche di spam relative alla link building, come blog comments, link da forum, directory e comunicati stampa di bassa qualità, hanno perso valore ed efficacia nel posizionamento SEO.

Private Blog Network

Una rete di blog privati (PBN) è un gruppo di siti web utilizzati esclusivamente per la creazione di link.

Ogni sito appartenente alla Private Blog Network viene linkato al sito che si vuole posizionare su Google.

I motori di ricerca cercano di individuare le Private Blog Network e penalizzarle, anche manualmente.

Report: Come Segnalare a Google i Siti che Usano la Black Hat

Se un tuo concorrente fa uso di attività vietate da Google puoi segnalare il sito web a Google tramite la pagina di Spam Report.

Black Hat SEO: i Tool

La Black Hat fa uso di SEO tools adatti a creare contenuti di bassa qualità nel sito web, ad esempio contenuti spinnati, o che generano contenuti automatici con parole più o meno casuali.

Vi sono anche link building SEO tools e software per creare backlink di bassa qualità.

Dato che non raccomando l'uso di tali tool, a meno che non si sia davvero esperti, non includo i link verso tali SEO tool nel mio sito.

Alcuni tool SEO usati per la Black Hat sono in realtà degli strumenti utili per molte altre attività, come Scrapebox, mentre molti altri sono specificatamente designati per la generazione di spam.

Grey Hat SEO

La Grey Hat SEO racchiude le tattiche difficilmente classificabili come White o Black.

Sono tattiche non completamente contro le linee guida di Google, ma non molto etiche e che potrebbero essere penalizzate in futuro.

Le tattiche di Grey Hat normalmente non sono elencati nelle linee guida webmaster come pratiche proibite, ma sono un po’ dubbie.

Molte pratiche di Grey Hat sono diventate pratiche di Black Hat nel corso del tempo.

Cosa Dicono di Me?

Ecco qualcuno dei miei progetti e i risultati ottenuti.

Professionista serio ed onesto, preciso nel suo lavoro e determinato a superare gli obbiettivi preposti..svolto un lavoro di SEO solido e ben studiato per il posizionamento del sito della mia azienda arrivato a raggiungere nei tempi prefissati le prime posizioni.

Luca ArmeniseProprietario Autolavaggio Armenise di Bari

Il mio sito web non riceveva traffico, e non portava alcun nuovo cliente. Ho scelto di affidarmi a Filippo e, grazie a lui e alla sua esperienza come specialista SEO ho ottenuto risultati importanti in pochi mesi, raggiungendo la prima pagina su Google, nuovi contatti e nuovi clienti.

Alessandro VaccaDentistabari.org, Odontoiatra

Professionale e disponibile, con totale disponibilità nei miei confronti. Punta ad avere risultati il prima possibile, così che l’investimento fatto venga subito ripagato. Gli obbiettivi prefissati sono stati raggiunti entro pochi mesi, con totale soddisfazione.

Fulvio TonelliniE-commerce Cover Iphone

Tre cose ci hanno colpito di Filippoi: l'onestà, la preparazione e la precisione. Possiamo affermare che Filippo è veramente PREPARATO. Il suo lavoro è certosino e attentamente studiato. Motiva e spiega tutto. Risponde alle email ed è preciso nei report e nei tempi.

Alessandra VirgiliWellvitOnline.com, Responsabile Redazione

Sono felice di collaborare con Filippo. Filippo è molto preparato e appassionato del suo lavoro che svolge con precisione e serietà. Abbiamo raggiunto i risultati in poco tempo. Lo ringrazio per la disponibilità, pazienza e competenza.

Domenico DrovettiMetodoVegalcalino.com, Esperto di Nutrizione

Ritengo soddisfacente il rapporto lavorativo e umano. Al momento gli obiettivi concordati sono raggiunti o pressoché prossimi. Sei anche scrupoloso e rompicazzo come me nel mio lavoro; sono sinceramente felice di questa nostra collaborazione.

Enrico MeleInAttraction.com, Coach di Seduzione

We are very happy with Filippo's work, he is very professional. Thanks to his seo work, he have been able to improve our ranking from not appearing in the 8 first pages of Google to the 3rd position in several keywords

IsmaelSpeaking at home, Corsi di inglese

Grazie Filippo! Per la grande visibilità che mi ha garantito. Fa quanto dice, mi ha fatto risparmiare tempo e frustrazione, e i miei guadagni sono aumentati... di molto! Oltre ad essere un professionista è una brava persona e questo... non ha prezzo!

Agostini RiccardoAgostiniRiccardo.com, Public Speaking Coach

Filippo si è mostrato da subito disponibile a fornire spiegazioni esaustive e dettagliate circa il suo intervento ed i risultati ottenuti. Questo denota serietà e desiderio di trasparenza; qualità che personalmente reputo essenziali.

Giulio BorlaStudioLeVele.net, Psicologo Psicoterapeuta

Filippo, ottima persona piacevole e disponibile, ha portato ottimi risultati e adesso la collaborazione continua ormai da più di un anno e continuerà sempre.
Per noi Filippo è il miglior SEO che abbiamo trovato! Grazie.

Riccardo NavarraSanteNaturels.it, proprietario e-commerce

Ringrazio sinceramente Filippo Jatta perchè da quando ci siamo affidati a lui il nostro sito è ben indicizzato ed è molto visibile. Di conseguenza le vendite sono aumentate... Un genio

Maria MarraSindyBomboniere.it, Proprietaria E-Commerce

Contattami ora!

Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi SEO, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'Informativa Privacy

Filippo Jatta

About Filippo Jatta

Filippo Jatta è consulente SEO per liberi professionisti e imprenditori. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l'Università Luigi Bocconi di Milano, dal 2008 è SEO specialist. Aumenta traffico e visibilità online di blog, e-commerce e portali, posizionando siti web su Google. Offre servizi di posizionamento sui motori di ricerca e corsi SEO, sia base che avanzati.