Posizionamento Organico Google: Cos'è e Strategie per Migliorarlo

Posizionamento SEO organico e naturale su Google

In questo articolo affronteremo l’argomento del posizionamento organico o naturale di un sito web su Google.

Ti spiego cos’è e poi ti dò una panoramica delle strategie da adottare per ottenere i risultati che desideri.

Cos’è e cosa significa posizionamento organico

Per miglioramento del posizionamento naturale (o posizionamento organico SEO di un sito web che dir si voglia) si intende l’aumento di visibilità sul motore di ricerca tra i risultati non a pagamento.

I motori di ricerca si sono ormai consolidati come anello di congiunzione tra l’utente internet che ricerca determinati beni, servizi o informazioni e l’utente che dispone di quella risorsa e vuole offrirla in rete.

Una contenuto non ottimizzato e non posizionato si perde in una rete immensa come il web e quindi le strategie di posizionamento organico sui motori di ricerca diventano di vitale importanza per la visibilità di un sito.

Quando un utente svolge una ricerca sul search engine gli verranno proposti una serie di risultati organici o sponsorizzati.

I risultati sponsorizzati sono degli spazi pubblicitari acquistati dalle aziende attraverso il keyword advertising, mentre i risultati organici sono le posizioni naturali della ricerca.

In questi casi il contenuto si trova in quella posizione in maniera del tutto naturale e senza costi perché, dopo le dovute analisi, il motore di ricerca considera quella pagina come pertinenti e utili ai fini della ricerca dell’utente.

Nella SERP i primi risultati sono quasi sempre sponsorizzati e sono contrassegnati come annunci, quindi non potremo aspettarci di figurare tra questi se non opteremo per una pubblicità pay per click.

L’ordine con cui vengono presentati i risultati organici è frutto dell’algoritmo del motore di ricerca che viene influenzato da diversi fattori, oltre 200

In prima pagina vengono mostrati in genere 10 risultati organici, più sponsorizzazioni, eventuali mappe e altri elementi.

Naturalmente l’utente sarà più portato a cliccare sui primi 10 risultati e molto raramente sui risultati presenti nelle pagine successive alla prima. Per questo motivo migliorare il posizionamento SEO organico in prima pagina su Google è un fattore determinante per il successo del tuo sito ed è necessario che tu conosca le tecniche e strategie SEO che possano aiutarti a raggiungere le prime posizioni.

I motori di ricerca alimentano il proprio business offrendo ai visitatori ciò che effettivamente stanno cercando, evitando così che possano utilizzare altri motori di ricerca. Attraverso continue scansioni di rete, indicizzano e catalogano i contenuti dei milioni di siti e blog esistenti e li riorganizzano per restituirli agli utenti che effettuano delle ricerche specifiche. Per questo i criteri fondamentali su cui il search engine fonda le sue scelte sono la pertinenza e la popolarità di un sito.

Il compito fondamentale di un SEO specialist, di contro, è quello di considerare tutti i fattori di cui i motori di ricerca tengono conto, analizzare le criticità di una pagina e ottimizzare i contenuti per raggiungere le prime posizioni. Il SEO deve tener conto delle logiche strategiche, creare un sito a misura di utente nel quale chi naviga può muoversi agilmente tra contenuti accattivanti, interessanti e pertinenti.

Il concetto di posizionamento naturale su Google non deve essere confuso con il concetto di ottimizzazione SEO.

Possiamo definire il posizionamento SEO organico sui motori di ricerca come conseguenza di un’attività di ottimizzazione ben eseguita. In altre parole non è una tecnica, ma un obiettivo di web marketing da raggiungere attraverso delle strategie SEO.

Miglior consulente esperto nel posizionamento organico

Qual è il compito di un affidabile specialista del posizionamento organico su Google?

Ci sono sul mercato decine di consulenti SEO, molti dei quali improvvisati, altri invece preparati e competenti.

Non sempre è semplice decidere a chi affidarsi. Un buon primo passo è richiedere esempi di lavori svolti in precedenza.

Inoltre un consulente SEO freelance che sia esperto nel posizionamento organico conosce bene i passaggi per ottimizzare e posizionare un sito web sui motori di ricerca.

Strategie per migliorare il posizionamento

Questi sono sostanzialmente suddivisibili nelle seguenti fasi principali:

  1. lo studio del piano di business e la scelta strategica dei risultati di posizionamento che si vogliono ottenere;
  2. l’ottimizzazione tecnica del sito tramite una consulenza SEO audit;
  3. l’ottimizzazione on site e on page del sito, quindi della struttura del sito e dei suoi contenuti;
  4. l’aumento della popolarità del sito tramite la link building.

Un consulente che non conosce perfettamente ognuno di questi servizi SEO e di queste fasi non può dirsi esperto, nè affidabile.

Se invece adotterai delle strategie di posizionamento organico valide, le eseguirai correttamente e se sceglierai le giuste keyword, il tuo risultato sarà figurare tra le prime 10 posizioni della SERP di Google, o in generale aumentare la visibilità sui motori di ricerca.

Per migliorare il posizionamento naturale on-site è necessario agire, tra gli altri, sui seguenti aspetti:

  • meta tag (title, meta description, livello dei titoli, attributi alt per le immagini)
  • rich snippet
  • strutture delle URL
  • tempi di caricamento
  • internal linking
  • file robots.txt e sitemap

Questi sono solo alcuni dei fattori di ottimizzazione SEO di cui un consulente esperto deve tener conto.

A questi va aggiunta, ovviamente, la base: contenuti di qualità in grado di soddisfare il search intent, cioè soddisfare l’utente che effettua la ricerca.

Quando parliamo di attività off site o off page, invece, ci riferiamo a tutte le attività esterne alla pagina web sulla quale stiamo applicando le nostre strategie di posizionamento naturale SEO.

Fa parte dell’ottimizzazione off page la link building, cioè l’ottenimento di collegamenti ipertestuali posizionati in pagine esterne che rimandano al tuo sito.

Questa attività permette di aumentare l’autorità e la popolarità di un sito.

Il motore del posizionamento organico SEO off page è la qualità: una pagina che piace agli utenti otterrà più facilmente dei link in entrata e vedrà così aumentare la sua popolarità; inoltre, 10 backlink provenienti da qualche sito influente sono più importanti ed efficaci di migliaia di backlink provenienti da siti con una cattiva reputazione, che anzi possono danneggiare il posizionamento naturale.

Posizionamento naturale senza ads o posizionamento con ads a pagamento?

Anche dal punto di vista puramente economico migliorare il posizionamento organico naturale sui motori di ricerca risulta essere molto più conveniente del pay per click.

Le campagne pubblicitarie pay per click ti permettono di acquistare delle parole chiave per collocare dei “link sponsorizzati” nella parte più alta della SERP.

Ti consentono di raggiungere, mettendo a disposizione un determinato budget, una visibilità immediata sul motore di ricerca facendoti apparire tra le posizioni privilegiate della SERP. La visibilità termina però quando esaurisci il budget.

Migliorare il posizionamento naturale, invece, richiede più tempo e molte più competenze rispetto ad una campagna pubblicitaria pay per click ma offre benefici a lungo termine senza aver bisogno di utilizzare forme di pubblicità a pagamento.

Con il posizionamento naturale otterrai sul tuo sito un traffico di qualità.

I tuoi visitatori saranno più probabilmente realmente interessati ai tuoi contenuti e ai servizi o prodotti che offri e avrai più opportunità di ottenere delle conversioni e quindi di avere dei risultati quantificabili in termini economici.

Inoltre recenti studi sulle abitudini dei web surfers hanno dimostrato che la maggior parte degli utenti prediligono, poiché li ritengono più attendibili, i risultati non a pagamento che hanno raggiunto visibilità attraverso il posizionamento SEO organico.

In altre parole gli utenti preferiscono visitare un sito ritenuto meritevole dal motore di ricerca piuttosto che un sito che ha pagato per ottenere uno status che probabilmente non gli appartiene, perché potrebbe avere meno probabilità di trovare il contenuto che effettivamente sta cercando.

Ovviamente i risultati organici non sono mai permanenti perché bisogna tener conto dei miglioramenti apportati agli algoritmi dei motori di ricerca o delle attività di ottimizzazione dei competitor.

Gli algoritmi di Google sono programmati per offrire agli utenti i risultati con la più alta qualità possibile e per questo si evolvono spessissimo.

Spesso si tratta di piccole modifiche; alcuni aggiornamenti, invece, sono di maggiore rilevanza e hanno delle conseguenze più evidenti.

Ti consiglio di fare attenzione alle tattiche che rientrano tra le cosiddette blackhat.

Si tratta di stratagemmi studiati per aggirare gli algoritmi dei motori di ricerca, e che si basano sullo spam e sui contenuti di bassa qualità sovraottimizzati.

Nella stragrande maggioranza dei casi queste tecniche vengono scoperte attraverso gli algoritmi di Google, come Panda e Penguin, e quello che ne consegue è la penalizzazione del sito con un effetto esattamente contrario a quello che si vorrebbe ottenere, cioè alla sua scomparsa dalle SERP.

Posizionamento organico garantito

Il posizionamento organico garantito, nella maggior parte dei casi, non è possibile.

Garantirlo è possibile sono in precise condizioni con scarsa competizione. Si può garantire il rispetto delle linee guida e  delle best practice di Google.

Questo porta quasi sempre a ottenere i risultati desiderati, ma offrire esplicite garanzie è in questo settore poco professionale.

Trovi qui i dettagli sul posizionamento SEO garantito su Google.

filippo.jatta@hotmail.it

<p>Filippo Jatta è consulente SEO per liberi professionisti e imprenditori. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, dal 2008 è SEO specialist. Aumenta traffico e visibilità online di blog, e-commerce e portali, posizionando siti web su Google. Offre servizi di posizionamento sui motori di ricerca e corsi SEO, sia base che avanzati.</p>