La SEO base, o per principianti, è una serie di attività semplici che si possono svolgere per migliorare il posizionamento, e aumentarne il traffico organico.

Ti darò tutte le informazioni che ti servono per iniziare a posizionare e migliorare in modo significativo il tuo ranking sui MDR.

SEO per Principianti Base: Cos’è e Perché Mi Serve?

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, l’insieme di attività che ha l’obiettivo di migliorare il ranking.

Tramite la SEO dialoga bene con i motori di ricerca e permette loro di comprendere i contenuti e gli argomenti per i quali è rilevante e merita di essere in prima pagina.

Migliore è la tua posizione nella SERP, cioè nei risultati di ricerca, più click, traffico e contatti genererà.

Vediamo ora alcune tecniche base della SEO per principianti. Si tratta di regole semplici ma efficaci per ottenere un buon posizionamento.

Ho creato 4 video gratuiti in cui ti spiego il mio esatto metodo, per permetterti di ottenere i miei stessi risultati.

Scaricali gratuitamente cliccando sul pulsante sotto il video, e inizia questo percorso con me. Altrimenti, continua la lettura dell’articolo più in basso.

4 VIDEO+PDF: Scopri il Mio Metodo Semplice, Passo Passo e Pratico, per TUTTI i Siti Web

    Per migliorare il traffico organico è necessario compiere questi passaggi:

    1. scelta delle keyword: devi scegliere per quali (in inglese keyword) vuoi posizionarti in prima pagina;
    2. on site e on page: consiste nel migliorare, rendendolo di qualità;
    3. link building: attività off page, cioè esterna, che consiste nell’ottenere da altri, aumentando così la popolarità e il trust.

    Quindi con le attività on page, miglioriamo la qualità. Con le attività off page, esterne, aumentiamo la popolarità e l’autorevolezza.

    Vediamo ora come lavorare bene su questi aspetti, con consigli base di SEO per principianti, ma molto efficaci.

    Mi presento: sono Filippo Jatta, sono consulente dal 2007.

    Mi sono laureato e specializzato nel 2007 in Economia, Organizzazione e Sistemi Informativi presso l’Università Bocconi di Milano.

    Per contattarmi usa il form in fondo alla pagina o scrivimi su WhatsApp al numero 348 09 06 338.

    SEO Base per Principianti: Ricerca Parole Chiave

    La prima fase è quella della ricerca, cioè degli obiettivi che vuoi ottenere.

    Si tratta di una fase essenziale.

    Ricercale rilevanti per i contenuti, e che abbiano un numero congruo di ricerche.

    E’ importante, infatti, sceglierle che le persone digitano ogni mese, per ottenere un buon traffico organico.

    Concentrati su ciò che i tuoi potenziali lettori potrebbero cercare, in modo tale da non utilizzare nulla che non ti frutti alcuna visita.

    Strumenti come Ubersuggest o il più avanzato SEOZoom possono aiutarti nella ricerca.

    Quello che devi considerare è la media mensile di ricerche che vuoi utilizzare, e anche la competizione che ti mostri quanto facile o difficile possa risultare posizionarti in prima pagina per una determinata.

    Sfrutta il Potenziale delle Long Tail Keyword

    Invece che scegliere parole chiave formate da un solo termine (ad esempio, “hotel”), sceglile più specifiche, formate da più termini (ad esempio, “hotel taormina con piscina”).

    In tal modo ti posizionerai per più interessanti, che portano più conversioni e un ritorno economico maggiore.

    SEO Base Per Principianti: On Site e On Page

    Iniziamo con le attività da fare per l’ottimizzazione on page e on site. Ecco le indicazioni principali per renderlo migliore e far sì che Google lo apprezzi.

    Crea Contenuti di Qualità

    Ogni volta che punti a essere in prima pagina, studia quelli che occupano già le prime 10 posizioni in SERP.

    Controlla cosa offrono, e come soddisfano i visitatori. Prendine nota, e crea un contenuto alla loro altezza, o addirittura migliore.

    Lo scopo principale è mettere al primo posto il lettore. Quando scrivi il tuo contenuto, dà sempre il tuo meglio per soddisfare il visitatore.

    Quindi assicurati che i tuoi contenuti siano d’aiuto ai tuoi lettori e metti in pratica le tattiche basilari che troverai in questo articolo. Il tuo ranking sicuramente migliorerà.

    Offri Contenuti Freschi per Google News

    Google ama i contenuti freschi e nuovi, non solo perché sono più rilevanti ma anche perché fanno sapere che sei attivo, ma proprio perchè sono essenziali per alcune tipologie.

    Se hai un sito che necessita di aggiornamenti continui, come sport e gossip, aggiorna spesso i contenuti e creane di nuovi. Si tratta di un elemento fondamentale soprattutto per l’iscrizione su News.

    Studia i tuoi concorrenti e controlla di quali argomenti parlano e quali tematiche approfondiscono. Trai spunto da loro e dalle tue idee, per offrire un web completo e aggiornato.

    Cura la Base del Titolo

    Il titolo, o title tag, è un fattore molto importante. E’ quel titolo che viene mostrato nei risultati organici di ricerca.

    Ecco alcuni consigli:

    • Crea titoli unici per ogni pagina;
    • La lunghezza massima è in pixel; fa titoli di circa 60 o 70 caratteri e assicurati che non vengano tagliati nelle SERP;
    • Inserisci in ciascun title tag per la quale vuoi posizionare il contenuto.

    Google si basa molto sul titolo per determinare i contenuti di una pagina, quindi cura bene questo elemento.

    Inoltre, dato che il title tag comparirà in SERP, ricorda che più il titolo è accattivante, più click attirerà.

    Scrivi Meta Description Accattivanti

    Una meta descrizione è quel piccolo paragrafo che appare in SERP, sotto il titolo. Serve a presentare al potenziale visitatore i contenuti della pagina.

    È importante avere una buona meta description perché è una delle prime cose che notano i lettori quando valutano se cliccare o meno. Google stesso potrebbe decidere se usare la tua descrizione o meno, o anche di alterarla.

    Dovresti anche includerle nella descrizione meta per renderla più attraente agli occhi dei lettori che scrollano la SERP; considera che la meta description è importante per il CTR (cioè per attirare i potenziali visitatori), ma non è un fattore rilevante, quindi non serve riempirla.

    Usa Correttamente Titoli e Sottotitoli

    I titoli sono quelle scritte grandi che vedi nelle pagine, e sono nclusi nei tag <h1>, <h2> e <h3> del codice HTML delle pagine.

    Inserisci un <h1> per ogni pagina, inserendovi la chiave per la quale ti vuoi posizionare.

    Inoltre, usa i tag <h2> e <h3> per i sottotitoli, rendendo ordinata la lettura per gli utenti che navigare.

    Imposta URL Friendly

    Pochi presteranno attenzione al tuo URL, ma esso è importante per le basi SEO. Mantienilo semplice e friendly, facilmente leggibile.

    Evita numeri e caratteri strani, e utilizzale descrittive dei contenuti della pagina web. Puoi inserire la tua chiave principale nel tuo URL.

    Ottimizza le Immagini

    Inserisci delle immagini nei tuoi contenuti e l’alt tag descrivendo il contenuto delle immagini e inserendovi la chiave per la quale vuoi posizionarti.

    Fare una buona ottimizzazione delle immagini migliora anche il loro piazzamento su Images.

    SEO per Principianti: Link Building

    La link building è l’ottenimento di collegamenti da altri. E’ una parola cliccabile nel testo, e ogni volta che ottieni uno di valore, Google e gli altri reputeranno il tuo più autorevole.

    Uno entrata, cioè che ricevi, si chiama anche backlink. Cerca di ottenerli di qualità elevata con argomenti correlati.

    Ognuno rappresenta un voto, quindi più è alta la qualità, più migliorerà i risultati.

    Sfrutta la Link Juice con gli Interni

    Oltre a ottenerne da altri, ricorda di linkare tra loro le pagine.

    Questi sono utili perché permettono ai lettori di navigare, e portano autorevolezza da una pagina all’altra.

    Linka in particolare tra loro le pagine correlate, quelle che sono utili ai lettori, e quelle che vuoi posizionare per le più importanti.

    Altri Consigli SEO Base

    Oltre ai consigli che hai visto, voglio darti qualche dritta per principianti che ti eviterà problemi. Ecco a cosa stare attento.

    Evita Flash

    Adobe Flash è un linguaggio di programmazione da evitare, perchè Google non lo legge e spesso non lo indicizza.

    Semplicemente, evitalo.

    Utilizza i Social Media

    Come probabilmente sai, gli account sui social media possono essere potenti strumenti, e avere Facebook, Twitter, Linkedin e Instagram è parte della promozione.

    Se sfruttati bene, essi esporranno ad un pubblico maggiore, e il tuo traffico dai social aumenterà.

    Tuttavia, il numero di link, i follower e le interazioni social non sono un fattore diretto, e non incidono quindi direttamente sui risultati in SERP.

    Lavora per Velocizzare

    Velocizzare è molto importante: è importante per i visitatori, perchè se è lento rischia di essere abbandonato dagli utenti.

    Si tratta anche di un fattore di ranking, seppur non determinante quanto i contenuti e i backlink.

    Se vuoi sapere la velocità, utilizza PageSpeed Insights: ti darà ottimi consigli per migliorare le performance.

    SEO Tecnica Base

    Ecco infine 3 semplici consigli un pochino più tecnici. Nulla di troppo complicato, ma certamente importanti.

    Genera la Sitemap XML

    Avere una sitemap XML rende più facile trovare le pagine.

    Le sitemap XML sono delle liste di URL, che mostrano i contenuti da indicizzare e, successivamente, valutare per il posizionamento SEO.

    Con una sitemap puoi assicurarti che le tue pagine siano aggiornate più velocemente e che Google sia capace di trovarle tutte.

    Edita con Attenzione il Robots.txt

    Il file robots.txt è un file di testo che contiene le direttive di scansione per i crawler dei motori di ricerca.

    E’ un file di testo dove c’è scritto se i motori di ricerca possono o meno accedere ai contenuti.

    Dato che questa è una guida SEO per principianti, sappi che in linea di massima va bene che il file sia vuoto e senza divieti, in modo tale da permettere ai motori di ricerca di scansionare tutto.

    Monitora con i Tool: Analytics e Search Console

    Google mette a tua disposizione due preziosi tool: Analytics e Search Console.

    Il primo ti offre una panoramica del traffico che ottiene, mentre il secondo ti darà moltissimi spunti per migliorarlo.

    Iscriviti a entrambi, per poter migliorare la visibilità e monitorare i risultati che ottieni.

    Contattami ora!

    Puoi contattarmi compilando il form qui sotto per avere informazioni sui miei servizi, oppure manda un messaggio WhatsApp al n. 348 09 06 338

    [contact-form-7 404 "Non trovato"]
    Filippo Jatta

    About Filippo Jatta

    Filippo Jatta è consulente SEO dal 2008. Dottore magistrale in Organizzazione e Sistemi Informativi presso l'Università Luigi Bocconi di Milano.